Italian English Spanish

CONVENZIONE

NOLEGGIO BARCHE

 

  • Noleggio barche
  • Escursioni nautiche

Autobus da e per ROMA

Vi consigliamo alcuni posti da visitare durante la Vostra vacanza.

Provincia di Pescara

Pescara Museo Casa Natale d'Annunzio: Il museo “Casa Natale di Gabriele d'Annunzio” occupa il primo piano dell'edificio dove nacque e trascorse la sua infanzia il Poeta e conserva ancora l'atmosfera originale ottocentesca, con le sue eleganti decorazioni parietali e i suoi arredi d'epoca, che ritorna nella sua opera sotto forma di visioni, impressioni e ricordi, legati soprattutto alla forte valenza che per lui avevano gli affetti familiari. La visita ripropone la successione delle prime cinque stanze, che costituiscono il nucleo originario della casa-museo, per ognuna delle quali è riportata la descrizione che il Poeta ne fa nel Notturno. Le successive sono state destinate all'esposizione di foto, documenti, libri, calchi e cimeli rappresentativi della figura del Poeta.

Pescara Museo Cascella: l museo è ospitato nell'ex stabilimento cromolitografico che Basilio Cascella (1860-1950) impiantò nel 1895. In questo laboratorio Cascella lavorò insieme ai tre figli, dando vita  ad una produzione artistica estremamente varia che spazia dalla pittura su tela alla ceramica dipinta, dalla litografia all'editoria ed alla fotografia.

Pescara Ex Aurum: L’ex Aurum si trova nel cuore della Pineta Dannunziana di Pescara e fu concepito nel 1910 come elegante fabbricato a forma circolare. Il progetto tuttavia restò  incompiuto e, negli anni ’20, i fratelli Pomilio trasformarono la struttura nella distilleria Aurum, nome coniato da Gabriele D’Annunzio per indicare il liquore a base di arancia (dal latino aurantium) che vi veniva prodotto. Nel luglio del 2007 l’ex Aurum, autentico oro di Pescara  è tornato finalmente a splendere come nuovo opificio d’arte e cultura ed oggi è un luogo che accoglie i fermenti più vivi ed originali della ricerca e dell’espressione artistica.

Pescara Museo Genti d'Abruzzo: Il Museo delle Genti d'Abruzzo di Pescara, traccia la storia dell'uomo in Abruzzo dal suo primo apparire come cacciatore paleolitico. Sottolineando il contributo offerto dalle tribù Italiche all'affermazione di Roma, ed evidenziando quanto di questo passato si sia tramandato fino a noi in termini di costumi, credenze, luoghi di culto, produzioni, oggetti, forme. Tema centrale del Museo, articolato in 13 grandi sale espositive, è infatti il concetto di continuità, di persistenza culturale. 

Manoppello (PE) Il Volto Santo: Il Volto Santo è un'immagine di tema religioso conservata a Manoppello (PE). Si tratta di un velo tenue che ritrae l'immagine di un volto, un viso maschile con i capelli lunghi e la barba divisa a bande, ritenuto essere quello di Cristo.

 

Provincia di Chieti

Chieti Museo della Civitella: Il Museo della Civitella di Chieti è dedicato alla storia antica, con la ricostruzione di un tempio dell'età Romana e il percorso archeologico che va dall'età della Pietra fino all'età romana e al suo declino nel periodo del Tardo Impero, passando per il periodo delle tribù italiche.

Chieti Scalo Museo Universitario: Il Museo universitario di Chieti è stato inaugurato nel 1994 all’interno dell’ateneo “Gabriele d’Annunzio”. Il museo analizza gli aspetti biologici e medici che emergono dalla ricerca archeologica, antropologica e paleontologica approfondendo gli aspetti inerenti alla storia naturale e alla storia della scienza.

Chieti Museo archeologico : Il Museo archeologico nazionale d'Abruzzo (in acronimo MANDA) è allestito all'interno della Villa Comunale, a Chieti. Ospita la più importante raccolta archeologica abruzzese che documenta la cultura dell'Abruzzo antico dalla protostoria alla tarda età imperiale, ed una raccolta numismatica di monete dal IV al XIX secolo.

San Vito (CH) La costa dei Trabocchi: La costa dei Trabocchi corrisponde al tratto di litorale Adriatico della provincia di Chieti segnato dalla diffusione del trabocco, macchina da pesca su palafitta. È un tratto di costa famoso in tuttaItalia per la sua bellezza naturalistica e per la sua eterogeneità: ognuno dei paesi della Costa mantiene infatti le proprie caratteristiche e tradizioni.

Lanciano (CH) Miracolo Eucaristico: La chiesa di San Francesco, conserva la testimonianza del più antico miracolo eucaristico del mondo cattolico. Intorno all'anno 700, nella chiesa di San Legonziano, un monaco basiliano manifestò infatti dei dubbi sulla reale presenza di Cristo nell'Eucarestia. Durante la messa, però, l'ostia e il vino consacrati si trasformarono realmente in carne e in sangue. 

 

Provincia di L'aquila

Calascio (AQ) Il Castello di Rocca Calascio: Posto sopra il paese, a 1.500 metri di altitudine, il Castello di Rocca Calascio è il più alto d'Italia. E'costruito interamente in pietra e formato da un nucleo originario di forma quadrata (risalente all'anno 1000 circa), cui furono aggiunti da Antonio Piccolomini le quattro torri di forma cilindrica. L'ingresso al Castello avviene attraverso un ponte di legno, che anticamente era retrattile, e che invece oggi è appogiatta su mensole in pietra. E' stato proprio il film di Ladyhawke, e poi quello de Il nome della Rosa, che ha reso famoso questo Castello e tutto il borgo di Rocca Calascio.

San Demetrio nei Vestini (AQ) Grotte di Stiffe: Le Grotte di Stiffe sono un complesso di grotte carsiche situate in Abruzzo, in provincia dell'Aquila, nel territorio del comune di San Demetrio ne' Vestini, poco sopra l'abitato e frazione di Stiffe da cui prendono il nome. Si tratta di grotte accessibili e aperte in parte al pubblico con visite guidate a pagamento grazie ad opportuni lavori di valorizzazione iniziati negli anni ottanta e portati a compimento con l'inaugurazione avvenuta nel 1991, rappresentando una delle attrazioni naturalistiche più importanti della provincia aquilana.

Parco Nazionale del Gran Sassso: Il Parco, localizzato nel cuore dell'Appennino, a cavallo della catena montuosa del Gran Sasso e quella dei Monti della Laga, si estende sul territorio di tre regioni: l'Abruzzo, il Lazio e le Marche, comprendendo nel suo perimetro territori di cinque province: L'Aquila, Teramo, Pescara, Rieti ed Ascoli Piceno. Ma sono i 44 Comuni, e le loro innumerevoli frazioni, così incastonati nella natura integra ed incontaminata e con le loro particolarità architettoniche e culturali, che costituiscono le fondamentali tappe di un viaggio indimenticabile.

Parco Nazionale della Majella: È uno dei 24 parchi nazionali italiani con la peculiarità di presentarsi compatto dal punto di vista territoriale. Infatti, la sua area si raccoglie attorno al grande massiccio calcareo della Majella e alle montagne del Morrone ad ovest e ai monti Pizi e Porrara ad est. La maggiore vetta compresa nell'area del parco è quella del monte Amaro (2.793 metri). Nel parco sono state censite oltre 2.100 specie vegetali che rappresentano all'incirca un terzo di tutta la flora italiana; alcune specie sono state per la prima volta identificate dai botanici proprio in loco. Le specie animali sono invece oltre 150, tra cui posto di rilievo spetta al piviere tortolino. All'interno del parco si trovano ben sette riserve naturali statali e alcuni beni d'interesse culturale, tra i più rilevanti d'Abruzzo.

 

Provincia di Teramo

Teramo Parco della Scienza: Il Parco della Scienza, presso l’area ex Gavini, comprende il Museo della Fisica e dell’Astrofisica “Galileium”, gestito dall’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e dall’Istituto Nazionale di Astrofisica (collegato all’Osservatorio Astronomico di Collurania) e la Ludoteca tecnico-scientifica, progettata dalle tre Università dell’Abruzzo, dall’Assessorato regionale alle Politiche del Lavoro e dallo stesso INFN. Inoltre nel Parco è presente un Auditorium che contiene 600 posti a sedere. 

 

Questo sito utilizza i cookie. Se prosegui la navigazione accetti il loro uso.